Tipi di dischi per pc

Tipi di dischi per pc

I dischi possono essere interni ed esterni; in base al loro tipo cambiano le dimensioni e il tipo di collegamento.

    1. Dischi esterni

I drive esterni si possono collegare a qualsiasi PC semplicemente collegando un cavo USB o eSATA.

Questo tipo di hard disk è portatile e semplice da usare, basta effettuare il collegamento con il cavo, in genere USB e viene subito riconosciuto dal sistema e lo possiamo trovare nella sezione "Questo PC" o "Risorse del computer".

Le unità esterne, se di nuova generazione, solitamente non richiedono energia supplementare per funzionare, visto che con il cavo USB 3.0 si auto alimentano.

Riguardo alla capacità e prestazioni, ci sono vari tipi di drive esterni:

- Hard disk da 2,5 pollici, facilmente portatili anche in tasca nella giacca, che si alimentano tramite il cavo USB.

- Hard disk da 3,5 pollici, più pesanti e meno facili da portare in giro, alimentati da presa elettrica indipendente.

- SSD che a differenza dei supporti di tipo magnetico, lo stato solido ha la possibilità di memorizzare in maniera non volatile grandi quantità di dati, senza l'utilizzo di organi meccanici come fanno invece gli hard disk tradizionali. La maggior parte delle unità a stato solido utilizza la tecnologia delle memorie flash NAND, che permette una distribuzione uniforme dei dati e sono molto meno ingombranti.

La scelta tra uno o l'altro tipo di hard disk esterno dipende dalle esigenze personali riguardo i fattori portabilità e spazio di archiviazione.

Un altro parametro su cui basare la qualità di un hard disk e da cui può dipendere il prezzo è la velocità, più è alta più velocemente verranno spostati i dati.

    1. Dischi interni

Se si vuol aumentare la capacità di memorizzazione del computer fisso, conviene comprare un hard disk interno, HDD oppure SSD, da piazzare nell'apposito spazio riservato ai dischi all'interno del case del PC.

Una volta posizionato, sarà sufficiente collegare il cavo SATA all'apposito slot e il cavo d'alimentazione.

Rispetto ai dischi esterni quindi i dischi interni necessitano sempre di corrente elettrica ausiliaria per funzionare, fornita tramite un cavo separato.

Per i portatili è possibile trovare sia gli HDD sia gli SSD da 2,5 pollici.

Leave a Reply